Le settimane di gravidanza rappresentano un periodo di grandi mutamenti nel corpo femminile, mutamenti che servono a prepararlo a contenere l’ embrione e poi il feto, a sostenerlo, a nutrirlo e a dargli tutte quelle sostanze e quelle funzioni necessarie alla sua vita ed al suo sviluppo. Vediamo in dettaglio alcune di queste trasformazioni, suddivise per le varie parti del corpo femminile.

Apparato genitale

Il volume dell’utero nel corso di tutte le settimane di gravidanza acquista una capacità che può arrivare alle mille volte superiore la capacità di prima della gravidanza..

I genitali esterni assumono un colorito violaceo a causa della aumentata vascolarizzazione. Si ha una secrezione vaginale biancastra ed abbondante detta leucorrea gravidica.

1942010103653a

12 settimane di gravidanza
L’utero non è più rivolto verso l’avanti, ed è uscito dalla pelvi facendosi verticale

20 settimane di gravidanza
Alla ventesima settimana di gravidanza l’ utero assume le sembianze di una pera e raggiunge l’ombelico.

30 settimane di gravidanza
Si sviluppa il segmento uterino inferiore, estendendosi fino al corpo dell’utero. Il segmento uterino superiore è la parte “attiva dell’utero” perché è qui che trae origine la forza della contrazione.

36-38 settimane di gravidanza
L’utero raggiunge le sue massime dimensioni, fino al livello dello sterno.

Mutamenti a carico delle mammelle

Il seno aumenta di dimensioni, è presente un turgore diffuso a tutte le mammelle, si scuriscono le areole, i capezzoli e compaiono i cosiddetti Tubercoli del Montgomery, ghiandole che, durante la fase dell’ allattamento, provvederanno alla lubrificazione e disinfezione dell’ area mammaria a contatto con la bocca del bambino. Dal terzo trimestre è possibile che avvenga una secrezione di un liquido giallastro e gelatinoso, chiamato colostro.

Mutamenti metabolici

L’ aumento del peso corporeo, tra i 10 ed i 12 Kg, è ripartito in circa 6/7 Kg a carico del corpo della madre e circa 5/6 Kg a carico del feto, della placenta e del liquido amniotico.

Mutamenti a carico della pelle

E’ possibile una vasodilatazione cutanea generale e possono comparire degli eritemi palmari. Il colorito del viso diviene più scuro così come più scuro può farsi l’ addome al di sotto dell’ ombelico (la famosa “linea nigra”).