Verniciatura a spruzzo

La verniciatura a spruzzo è un metodo veloce per riuscire a dipingere e colorare i vari materiali sui quali è difficile arrivare con il pennello. Vi sono fondamentalmente tre fasi da percorrere per ottenere una perfetta verniciatura a spruzzo, meglio ancora se viene effettuata con l’utilizzo di un compressore. Usare un compressore per verniciare permette, infatti, a chiunque di risparmiare denaro e soprattutto di non inquinare l’ambiente a contrario di ciò che accade utilizzando le classiche bombolette spray, ma andiamo a vedere quali sono le modalità per effettuare una verniciatura a spruzzo perfetta.

In primo luogo è fondamentale scegliere la vernice giusta per quello che si deve andare a realizzare. I vari smalti che sono i tipo oleoso sono molto più facili da usare con un compressore ma allo stesso tempo possono essere anche utilizzati e spruzzati con la pittura al lattice.

Con l’aggiunta del diluente adeguato si potrà ottenere una maggiore scorrevolezza della vernice, che potrà scivolare in maniera fluida anche attraverso i tubi e altri posti dove un pennello può lasciare scoperto.

La seconda caratteristica è quella di preparare la zona dove si vuole dipingere, mettendo dei teli di plastica, vari pannelli o qualsiasi altro materiale sul vostro pavimento o sui mobili interessati. Quindi proteggete le varie superfici vicine per evitare che gli spruzzi arrivino addosso a zone che non volete che si macchiano e come ultimo passo spruzzate la vernice e il diluente soltanto in luoghi aerati, per ridurre al minimo il rischio di inalazione.

Quando si pratica la verniciatura a spruzzo con un compressore bisogna sempre usare una mascherina che protegga il viso non solo per gli spruzzi che possono arrivare, ma anche per proteggere le mucose nasali dall’odore della vernice.

La terza fase da affrontare per chi vuole utilizzare la tecnica della verniciatura a spruzzo è quella di preparare la superficie che dovete utilizzare. Fondamentale sarà spazzolare via tutta la ruggine che c’è su quella superficie per riuscire a realizzare un lavoro completo e ai massimi livelli.

Quindi lavate bene la superficie: per le vernici ad olio si usa in generale l’acquaragia, mentre per le superfici al lattice viene consigliata acqua e sapone. Questo è tutto quello che c’è da sapere per una verniciatura a spruzzo perfetta senza errori, dove una volta terminato il lavoro potremmo godere degli ottimi risultati raggiunti.