Fondo Monetario Internazionale

Il Fondo Monetario Internazionale (FMI) si dimostra tiepidamente pessimista sul futuro dell’economia italiana, riconducendo in ribasso le previsioni di crescita economica del Paese.

In particolare, nel 2014 si stima un arretramento del Pil dello 0,1%, mentre per il 2015 vengono confermate le precedenti stime dell’1,1%. Nelle sue precedenti stime, risalenti al bollettino del World Economic Outlook del mese di aprile, viene stimata una crescita dello 0,6% per il 2014.

Il taglio del FMI, per quanto deludente, si rileva meno drammatico di quello che è stato prodotto dall’Ocse negli scorsi giorni, che eleggeva l’Italia come fanalino di coda del G7.