gravidanza

La gravidanza è sicuramente uno dei periodi più belli per ogni donna. E’ un’esperienza unica, che cambia la vita sia psicologicamente che fisicamente. Nulla sarà come prima dopo la nascita del bambino: la famiglia si trasforma e il cambiamento coinvolge entrambi i futuri genitori.

Ma come affrontare i nove mesi di gravidanza? Quali sono le visite da fare e soprattutto cosa è bene evitare di mangiare? Su MammeOggi.it abbiamo letto un articolo interessantissimo su come affrontare la gravidanza settimana per settimana. Innanzitutto, la prima regola da tenere bene in mente per affrontare serenamente la gravidanza è sentirne profondamente la consapevolezza.
Sicuramente la gestazione è una fase particolare, ma deve essere vissuta con serenità e con cognizione.

Quindi la prima cosa da fare è recarsi dal ginecologo di fiducia. Ma assieme alla visita ginecologica bisognerà presentare al proprio medico anche la lista di esami del sangue che si dovranno effettuare.
Infatti ci sono svariati esami del sangue che vanno fatti obbligatoriamente in maniera tale da essere sicuri che alcune malattie sono state già maturate dalla futura mamma (come ad esempio la toxoplasmosi o la rosolia).

La seconda regola invece è evitare lo stress. A questo riguardo è di vitale importanza impegnarsi a prendere la vita con più calma. E’ necessario oltretutto, riposare per almeno 8 ore a notte e un’oretta durante il pomeriggio. La serenità dell’ambiente familiare deve rafforzarsi e contemporaneamente consolidarsi durante i nove mesi di gravidanza.

Inoltre, se si è all’inizio della gestazione, e si sta fumando, questo è il momento giusto per smettere di fumare. Per chi non lo sa, il bambino neutralizza tutto dalla mamma, persino gli umori.

Affrontare bene la gravidanza significa anche mangiare in modo sano e naturale. Erroneamente a quanti molti pensano, una donna incinta non è malata, e pertanto non deve comportarsi come tale. La gravidanza è un percorso che va affrontato con maturità ed equilibrio, facendo proprie le buone abitudini.

L’alimentazione, in questa fase delicata della propria vita, è un aspetto molto importante e pertanto non va trascurato. Infatti è stato appurato che la crescita del bambino dipende in principal modo dal nutrimento che riceve dentro l’utero.

Soprattutto nel primo trimestre di gestazione, una buona ed equilibrata alimentazione è essenziale. Quindi, per i vari processi fisiologici, l’apporto di principi nutritivi, quali frutta e verdura, lipidi, proteine e carboidrati sono necessari per salvaguardare lo sviluppo del feto.
Mentre è consigliabile evitare di bere alcolici, caffè, tè.

Non è vero che una donna in dolce attesa debba mangiare per due. Deve però fare un buon rifornimento di vitamine e di omega3. Quindi si a tanto pesce e a tanta frutta e verdura. Attenzione invece agli insaccati, alla carne cruda o alla frutta e verdura non lavata bene. Infatti il pericolo toxoplasmosi si nasconde proprio tra gli alimenti.

La dieta è molto importante per la fisiologica evoluzione della gestazione, del parto e del puerperio. E’ necessario oltretutto scegliere cibi di qualità. Purtroppo la diffusione di alimenti ipercalorici porta il consumo quotidiano a superare le 3000 kcal e questo determina un eccessivo incremento ponderale.

L’eccessivo aumento di peso comporta per la futura madre un affaticamento e può predisporre al diabete gestazionale.

via: www.mammeoggi.it