Multiplicity

Blog di informazione libera

Category: Scienza e tecnologia (page 1 of 2)

Suggerimenti per evitare di superare il limite dei dati della internet key

In questi giorni sempre più di noi si affidano ai servizi delle internet key per poter portare internet sempre con se, anche mentre sono in viaggio. La possibilità di essere sempre online, connessi con il mondo, ha reso la vita più facile, più comoda e più divertente. In particolar modo chi usa internet per lavoro ha la possibilità di controllare le email o di parlare con i clienti in ogni momento, in piena libertà e flessibilità.

Una cosa che chi possiede una internet key deve sapere è il volume di dati che fa parte del piano di abbonamento, in quanto ciò determina quanto spesso è possibile usare il servizio prima di iniziare a consumare più di quanto previsto e pagare delle cifre veramente salate. Le cifre che potresti pagare nel caso dovessi “sforare” il limite di dati possono essere anche dell’ordine di decine o di centinaia di euro.

Se si vuole evitare questo rischio ma si ha lo stesso bisogno di internet quando si è in giro, ci sono alcuni piccoli accorgimento che si possono usare. Uno è quello di approfittare delle connessioni Wi-Fi gratuite che puoi trovare nei bar o nei ristoranti. Sono tanti i posti che oggi offrono questa possibilità. La tua internet key è abilitata a funzionare anche come modem Wi Fi. Per poter accedere al Wi Fi di un ristorante, ad esempio, potresti dover acquistare una consumazione, ma è sicuramente più economico rispetto a rischiare di andare oltre il limite dei dati. Se si ha il WiFi a casa o in ufficio, è assolutamente d’obbligo usare quello invece che la propria connessione 3G.

Controllate anche le opzioni di roaming e assicuratevi di sapere se si è in roaming o meno prima di connettersi con la internet key. Se sei in una zona in cui un operatore non fornisce copertura, come ad esempio all’estero, potresti dover pagare davvero delle somme molto care per usare internet.

Infine, tieni traccia della quantità di dati che si utilizza. E’ importante monitorare l’utilizzo dei dati e, se le vostre esigenze sono di solito superiori a quelle del limite impostato dal vostro piano di abbonamento, il consiglio è quello di rivederlo.

Chatta in totale libertà

 

chat

Succede sempre più spesso che abbiamo voglia di uscire e di incontrare amici ma con la vita ormai caotica che si conduce , la stanchezza spesso vince. La soluzione che vi proponiamo è di rilassarsi comodamente sul divano e di entrare in chatta gratis , dove troverai amicizie, potrai confrontarti con gente diversa, ragazzi e ragazze della tu età con la tua stessa voglia di chattare e fare nuove amicizie in rete.

La chat ti offre proprio questo senza nessun obbligo di registrazione, pensa a un nickname di fantasia e entra in chat non ti serve fare altro e sei subito in contatto con i tuoi nuovi amici dove oltre a chattare potrai anche giocare, consultare l’oroscopo e scoprire anche grazie al meteo che tempo fa nella tua città. Nel nostro sito è possibile anche entrare nel canale over 40, pensato per i più grandi, dov’è possibile parlare di argomenti più seri qualora lo vogliate, senza dimenticare comunque che la chat è un luogo di svago e divertimento per passare qualche ora senza pensieri e in totale relax.

Sempre più single entrano in chat per trovare la propria anima gemella, compilano il loro profilo, inseriscono le foto e creano tramite l’apposita applicazione la descrizione del loro partner ideale e il resto lo fa il programma, ti segnala l’affinità possibile con le varie persone iscritte al sito. Ovviamente come dicevamo in precedenza la chat senza iscrizione non è solo per single ma per tutti quelli che han voglia di trascorrere qualche ora in totale libertà e fuori dal mondo comune senza stress e senza obblighi verso qualcuno. Vieni in chat con noi e scopri quanto può essere rilassante fare quattro chiacchiere con nuove persone da tutta italia.

Ti aspettiamo

Android: migliori alternative per WhatsApp

12

Negli ultimi anni abbiamo assistito alla nascita e all’affermarsi delle applicazioni per la messaggistica istantanea, che sono state in grado di sostituire in breve tempo gli sms, consentendo agli utenti di comunicare in modo gratuito con messaggi di testo, note audio e file multimediali.

L’applicazione più famosa e più utilizzata è WhatsApp, ma è importante ricordare che non è l’unico strumento per tenersi in contatto gratuitamente con i propri contatti. Negli store ufficiali sono scaricabili, sempre a costo zero, tante valide alternative a WhatsApp e in questo articolo ne vengono descritte le tre eccellenti, per aiutare a stabilire quale deve essere considerata la migliore alternativa a WhatsApp.

1. Telegram

Telegram è un’applicazione gratuita per la messaggistica istantanea i cui punti forti sono la sicurezza e la velocità. L’app dispone di una funzione apposita per creare chat di gruppo, in grado di ospitare fino ad un massimo di 200 membri, e permette di condividere con gli amici file multimediali, come foto e video, di dimensioni massime di 1 GB.

Questa alternativa a WhatsApp è nata per garantire agli utenti di comunicare in tutta sicurezza, aggirando le falle che hanno colpito WhatsApp e che hanno creato disagio.

2. Tango

Tango rientra fra le migliori alternative a WhatsApp per le sue funzionalità extra. L’app, ad esempio, permette di effettuare chiamate vocali a costo zero e di videochattare, oltre ovviamente a tutte le funzionalità base offerte anche da WhatsApp e da altri strumenti simili.

E’ possibile creare chat di gruppo con un numero massimo di 300 iscritti e di condividere rapidamente file multimediali.

3. Line

Line è un’app per la messaggistica istantanea, scaricabile ed installabile gratuitamente. Permette agli utenti di chattare e di chiamare a costo zero e senza limiti di tempo. E’ un applicativo da tenere assolutamente in considerazione se si è alla ricerca di una valida alternativa a WhatsApp.

Bambole e bambolotti: vanno ancora di moda per Natale?

photo

Natale sta arrivando e questi ultimi giorni possono essere impiegati per acquistare gli ultimi regali per le feste. Spesso i genitori si pongono una questione morale non da poco, ovvero: è giusto assecondare i desideri dei piccoli e acquistare modelli di giochi iperfuturistici, oppure vale la regola del bambolotto che fa felici tutti i bambini del mondo?

Bambole e bambolotti hanno da sempre reso lieti i bambini, in quanto vedono riflessi in loro dei piccoli amici, che li accompagnano senza fare tante storie nel loro mondo di incanto e fantasia. Questi giochi non potranno quindi mai passare di moda, in quanto si basano sull’ancestrale rapporto fra madre e figlio, soprattutto nel caso delle bambine. Il bambolotto aiuta inoltre i bambini a passare con maggiore sicurezza i momenti di sconforto e di paura, soprattutto se essi si legano al giocattolo e se lo portano in ogni dove.

masha-e-orso-13

In tempi moderni le bambole e i bambolotti hanno acquistato delle fattezze e delle caratteristiche futuristiche! In commercio è, infatti, possibile trovare modelli dotati di ogni optional, con biberon che si illuminano, sistemi pazzeschi legati agli accessori e chi più ne ha più ne metta. Un desiderio alla semplicità si è riscoperto, però, nelle bambole. Finalmente la vera antagonista della Barbie, modello di bellezza decisamente irraggiungibile, è stato introdotto nel mercato con l’arrivo della bambola Lammily, molto più semplice, reale e vicina ai canoni di bellezza esistenti. Fa sorridere guardare il video dove Lammily viene proposta alle bambine in comparazione alla Barbie. Il video, disponibile sul canale YouTube, mostra tante piccole bambine alle quali è stato chiesto quale modello preferiscano. La risposta è eclatante, Lammily vince 100 a 0, in quanto le bambine si rispecchiano in lei, la vedono più uguale alle sorelline e anche alla mamma. Altri giocattoli che vanno molto di moda sono le bambole di masha e orso, la famosissima serie tv che va in onda su rai yoyo.

Per questo Natale, la scelta del regalo ideale può quindi basarsi su un compromesso e generare un dono intelligente, vicino alla realtà e molto meno artificiale rispetto alle bambole futuristiche. La nostra bambina ci ha chiesto una bambola? Allora proponiamole un modello semplice, se non si tratta di Lammily, magari di una bambola o di un bambolotto dalle fattezze umane, semplici e vicine alle realtà. In questo modo il messaggio filtrato può essere duplice, in quanto basato sulla semplicità e sulla volontà di far crescere le bambine in modo sano e non ‘campato in aria’.

Certamente Barbie e i bambolotti futuristici hanno contribuito a creare il senso estetico di milioni di bambini in tutto il mondo, ma forse è arrivato il momento di scegliere giocattoli più concreti, in linea con il periodo storico che noi tutti stiamo vivendo. La fantasia e la creatività possono fare il resto e i genitori possono divertirsi a giocare con bambole e bambolotti di semplice fattura, creando vestitini colorati, aggiungendo un fiocco improvvisato sui capelli e chi può ne ha più ne metta!

Nuova revisione in vista per la Ducati Multistrada 2015

Ducati Multistrada 2015

Cresce l’attesa per la nuova Ducati Multistrada, moto di casa italiana che dovrebbe mostrare qualche pesante revisione rispetto a quelli che erano i progetti precedentemente svelati agli appassionati delle due ruote.

In particolare, in seguito all’arrivo del propulsore Testastretta DVT (grazie al quale la potenza massima sarà portata a 160 cavalli, contro gli attuali 150), e in seguito all’introduzione di diversi aggiornamenti all’impianto frenante, le novità non dovrebbero mancare.

Novità anche sul fronte della carenatura, che appare essere più compatta e meno sviluppata verticalmente. Anche il codino appare più compatto, con spostamento del portatarga sul paraspruzzi posteriore.

Scuola: il 40% dei giovani si ferma al diploma.

Fondazione Sodalitas

Fondazione Sodalitas e Randstad Italia hanno diffuso pochi giorni fa i risultati della loro ricerca sul mondo della formazione dal titolo: “Formazione tecnico-scientifica e lavoro: l’esperienza dei giovani”.

I dati, raccolti durante il mese di settembre, sono stati ricavati da un campione di 1.460 studenti tra i 15 e il 29 anni, dei quali il 68,4% in possesso del diploma e solo il 26,3% in possesso della laurea. Inoltre, considerando soltanto i diplomati, il 56,7% ha ottenuto un titolo di studio Stem (Tecnico industriale, Perito, Geometra, Scientifico), mentre considerando i laureati, quelli con titoli accademici Stem (Scienze e Tecnologie fisiche, informatiche, matematiche, chimiche e

Biotecnologiefarmaceutiche, , Scienze Biologiche, della Terra e Geografiche, Matematica, Fisica e Astronomia; Ingegneria, Scienze Economiche e Statistiche) sono il 54,1% del totale.

I dati non sono per nulla incoraggianti: dopo avere ottenuto il diploma il 40,2% degli intervistati ha deciso infatti di non proseguire con gli studi. Le motivazioni sono di tipo economico, ma non solo: il 12,8%, per esempio, è dell’idea che al momento, essere laureati, non aiuti nella ricerca del lavoro, mentre il 20,8% prende questa decisione semplicemente perché è disinteressato allo studio.

Per quanto riguarda i percorsi di studi universitari Stem, invece, la situazione risulta essere meno negativa: il 67,4% dei diplomati e il 49,9% dei laureati sono infatti dell’idea che essi siano più utili in chiave lavorativa.

Da sottolineare anche che nove intervistati su dieci ritengono sia molto importante l’esperienza in azienda durante il percorso scolastico e che quindi vada rafforzata la collaborazione tra ente formativo e aziende; gli stessi giovani chiedono anche un miglioramento dei servizi di orientamento alle scelte scolastiche. Bisognerebbe creare un progetto serio di collaborazione scuola-Stato-imprese per motivare e formare i ragazzi (…). Così facendo i ragazzi presteranno interesse verso le materie tecnico scientifiche e le imprese avranno personale giovane più qualificato”, è uno dei commenti più rappresentativi nel definire questo concetto. Cliccate qui per approfondire questa notizia.

Non meno grave è poi  la situazione legata all’abbandono scolastico, che secondo una recente ricerca “Lost” riguarda il 17% degli studenti e rappresenta un costo pari a 106 miliardi di euro. In aumento risultano le iscrizioni a servizi che consentono di ottenere il titolo di studio successivamente, come gli appositi corsi on-line.

Faccine Facebook, arriva Pusheen!

Pusheen

Da qualche tempo su Facebook ha fatto la sua comparsa Pusheen il gatto, una serie di icone animate che ritraggono un paffuto e tenero gattino alle prese con diversi comportamenti tutti molto divertenti. Ma chi è Pusheen? E da dove arrivano queste nuove faccine facebook?

Pusheen the cat“, questo il nome del personaggio, è un gattone a pelo corto, di colore grigio e di sesso femminile, creato dalla Pusheen Corp. La simpatia del gattone ha fatto sì che il suo successo fosse rapidissimo e praticamente planetario, e che giorno dopo giorno il merchandising intorno al micione si facesse sempre più vario e agguerrito.

Naturalmente, a ciò è corrisposto altresì un allargamento delle possibilità rimesse in capo agli utilizzatori dei social network, che oggi possono vantare non solamente l’utilizzo di faccine Facebook già da tempo diffuse, quanto anche una serie di Pusheen a tema (principalmente, stagionali). Insomma, una vera e propria manna dal cielo per tutti coloro i quali non possono fare a meno di riempire i propri status su Facebook di immagini tenere e divertenti!

Per coloro i quali desiderano andare ancora al di là, ricordiamo che sono presenti numerosissimi prodotti di Pusheen the cat, principalmente reperibili attraverso lo store ufficiale (da pusheen.com). All’interno dello store sarà quindi possibile acquistare felpe, maglioni, catenine e ciondoli, biglietti, peluche – cuscini, forcine per capelli, portachiavi, orecchini, tappetini per il mouse e tanto, tanto altro ancora, rendendo quindi la vostra casa e la vostra vita sufficientemente ricche di passione e dolcezza.

Voi che ne dite? Vi piace Pusheen? Utilizzate le sue immagini animate o, ancora meglio, avete mai acquistato dei prodotti che lo ritraggono? Cosa ne pensate di questa nuova moda sui social network che, secondo qualche osservatore, potrebbe essere in grado di arrivare a dei picchi di mania in pieno stile Winnie-the-pooh?

Chat senza registrazione, ecco come conoscere nuovi amici

chat

Le chat senza registrazione sono una “invenzione” particolarmente diffusa in tutto il mondo, e utile per poter effettuare due chiacchere in libertà senza necessità di autenticazione. Ma cosa sono le chat? E perchè le chat senza registrazione stanno andando sempre più di moda?

Per quei pochissimi che non lo sapessero ancora, le chat sono dei “servizi” che permettono di colloquiare a distanza (attraverso voce o, più diffusamente, messaggi di testo) tra utenti Internet. Da questo incipit si sono poi sviluppate una lunga serie di declinazioni tra cui, appunto, le chat senza registrazione. Ma come funzionano?

Le chat senza registrazione sono generalmente dei siti internet che consentono l’uso di canali su reti Irc liberamente utilizzabili. A sua volta, una rete Irc è rappresentata da un insieme di server collegati tra di loro: per potervi avere accesso, è sufficiente utilizzare un client, attraverso il quale arrivare al server e, pertanto, poter avere finalmente accesso alla chat senza registrazione. In Italia esistono numerosissime chat che consentono di scambiare quattro chiacchere in libertà senza nessun tipo di vincolo o costrizione, divenendo quindi delle utilissime possibilità di interscambio e di contatto virtuale.

Ma perchè utilizzare le chat e, in particolar modo, le chat senza registrazione? Le motivazioni sono tantissime ma, principalmente, riconducibili ad un’unica determinante: chiaccherare è qualcosa che piace a tutti, e poterlo fare seduti comodamente a casa propria, potendo incontrare (virtualmente) milioni di persone in tutto il mondo, è qualcosa di unico.

Sono sempre di più le relazioni di amicizia, di affetto e di amore che nascono su Internet e sulle chat. Alcune di queste si consolidano negli anni, altre maturano senza mai un contatto diretto: starà a voi cercare di capire se vi sono eventuali margini per poter migliorare ulteriormente la conoscenza di chi sta dall’altra parte del pc, o fare in modo che le vostre relazioni siano confinate in un mondo virtuale.

La grande libertà di utilizzo delle chat, e la possibilità di poterle utilizzare liberamente anche da smartphone e tablet, permettono inoltre a queste sale di “chiacchera” di poter essere fruite anche in mobilità, colmando i tempi “morti” di eventuali spostamenti. Un modo davvero efficace per poter riempire e arricchire la propria vita, facendo delle chat una alternativa valida (ma certamente non sostitutiva!) alle chiacchere reali.

Se poi preferite, esistono delle chat settoriali, dedicate a chi ama parlare di determinati argomenti. O per chi, magari, è esplicitamente alla ricerca di un nuovo amore.

Antivirus gratis da scaricare, lista dei migliori!

antivirus-gratis

Se cercate degli antivirus gratis da scaricare, in rete potete sicuramente trovare ciò di cui avete bisogno. Ogni settimana milioni di persone scaricano da internet degli antivirus gratuiti, come l’ottimo AVG Anti-Virus Free Edition o Avira, un’altra soluzione gratuita e leggerissima, ma non per questo meno efficace. C’è chi potrebbe pensare che, in generale, gli antivirus gratuiti non funzionino bene come quelli a pagamento, con gli spyware o i virus che non vengono filtrati e che possono infettare il PC, causando l’apertura di finestre pop-up, l’installazione di barre degli strumenti che non si desiderano e un rallentamento generale delle prestazioni del computer.

Fortunamente la cosa non è sempre così, nel senso che tanti antivirus gratuiti sono ottimi e completi. Se hai un computer con installato Windows e vuoi utilizzare degli antivirus gratis, non hai che l’imbarazzo della scelta, ma ricorda di scegliere bene. Ci sono tanti antivirus davvero ottimi e leggeri, come ad esempio il già citato Avira, che funziona in background e non impatta sulle performance generali e complessive del computer. Usare degli antivirus gratuiti potrebbe, alla fine, essere una soluzione altrettanto valida come le opzioni a pagamento.

Se avete intenzione di utilizzare uno dei tanti antivirus gratis da scaricare online, vediamo alcuni interessanti consigli che possono decisamente tornare utili.

Per prima cosa assicurati di controllare che gli aggiornamenti delle definizioni dei virus siano fatti in maniera regolare. Nel caso in cui il tuo software non dovesse avere un’opzione che lo fa occupare da solo ed in maniera automatica degli aggiornamenti dei database dei virus da cui sei protetto, ricordati che quasi ogni giorno devi farlo manualmante. Questo perché praticamente ogni giorno vengono scoperte delle nuove vulnerabilità e bisogna esserne protetti per poter lavorare o giocare in tutta tranquillità. Inoltre, dato che le minacce cambiano spesso, essere sicuri di proteggere il PC e i file con degli aggiornamenti frequenti è una delle norme fondamentali.

Un altro consiglio è quello di fare sempre il backup dei file importanti in maniera regolare, nel caso in cui il PC dovesse venire infettato, rischio che potrebbe sempre accadere, anche con gli antivirus a pagamento. Non ha molta importanza dove si esegue il backup, se su un disco rigido esterno, su un DVD o in cloud, la cosa importante è essere sicuri di farlo in maniera regolare e soprattutto prima che sia troppo tardi. I file più importanti di cui fare un backup costante sono i documenti, le foto, i segnalibri, i contatti, il calendario e le email importanti.

Nello scegliere il migliore antivirus gratis da scaricare online, un ottimo consiglio, sempre valido, è quello di verificare in rete cosa dicono altri utenti che hanno provato quel dato prodotto prima di voi. Basta cercare delle recensioni di antivirus, magari scritte sia in italiano che in inglese, per avere una prima idea di cosa aspettarsi. Un aspetto molto importante da valutare è sicuramente la frequenza con cui vengono rilasciati degli aggiornamenti.

Anche con un antivirus sempre aggiornato ed in grado di catturare i virus, ricorda che non sei purtroppo protetto al 100%, quindi usare un po’ di buon senso quando sei online è sempre una buona regola. Per esempio, non fare clic su allegati sospetti in un’e-mail, cancella le email di phishing, non entrare in siti web che ti sembrano insicuri e, molto importante, ricorda di usare delle password abbastanza complesse, che altrimenti potrebbero essere rubate facilmente.

Una parola a parte dobbiamo necessariamente spendere per lo spam, che fa parte della nostra vita digitale.

Tutti noi riceviamo più o meno email di spam nella nostra casella di posta elettronica. Gli antivirus, tra le altre cose, hanno anche il compito di filtrare tali email, analizzandone gli allegati, e indicandoti quelle che sono insicure. Lo spam non è solo una perdita di tempo, dato che devi cancellare tutte le email inutili, ma spesso queste email contengono anche tanti virus, spyware o tentativi di phishing che cercano di indurre ad entra in siti web autentici a quelli originali al solo di rubare password di accesso. Per proteggerti dallo spam, una combinazione di antivirus gratis da scaricare online e un client di posta elettronica che filtra automaticamente i messaggi in entrata, dividendo quelli buoni da quelli spam.

In conclusione possiamo dire che gli antivirus gratis da scaricare ti offrono un giusto grado di sicurezza. Se poi consideriamo che non devi pagare nulla per poterli usare, ecco che sono la soluzione giusta per molti.

Giochi PS4, tutte le uscite più attese!

Giochi PS4

Archiviata con un pò di pigrizia l’estate 2014, è tempo di calendario ricco di uscite per i giochi PS4. Cerchiamo quindi di stilare una lista dei titoli più attesi delle prossime settimane, e sui quali non vediamo l’ora di mettere le mani!

Cominciamo con il 25 settembre, giornata nella quale vedrà la luce FIFA 15, ennesimo episodio di una delle saghe storiche dei giochi calcistici: anche quest’anno la competizione del settore dovrebbe vedere FIFA 15 spuntarla nei confronti della serie PES, ma saranno solamente i dati di vendita a certificare l’esito finale.

Il 3 ottobre, tutti gli amanti de Il Signore degli Anelli potranno rompere gli indugi con La Terra di Mezzo: L’Ombra di Mordor, un action – adventure che sta facendo molto parlare di sè. Spazio poi all’horror di Alien: Isolation il 7 ottobre e, il giorno successivo, Drive Club, uno dei titoli di corse auto più attesi dell’anno.

Tra i titoli horror PS4 2014, buone aspettative sono riposte su The Evil Within, in uscita per il prossimo 14 ottobre. Vi consigliamo inoltre di segnalre sul calendario il 4 novembre, giorno in cui uscirà il nuovo capitolo di Call of Duty (chiamato Advanced Warfare). Un pò più tardi, il 13 novembre, è il momento di Assassin’s Creed Unity e di Pro Evolution Soccer 2015. Più in là, il 18 novembre 2014, verrà venduto Far Cry 4 e, soprattutto, GTA V.

Spingendoci più in là, nel nuovo anno, data importante per BloodBorne il 6 febbraio, mentre il 10 febbraio dovrebbe iniziare la vendita di Evole. The Order 1886 uscirà il 20 febbraio, mentre per mettere le mani su The Witcher 3: Wild Hunt bisognerà attendere il 24 febbraio.

E voi che ci dite? Quale gioco acquisterete al day one?

Older posts

© 2017 Multiplicity

Theme by Anders NorenUp ↑