colesterolo

Non esiste una diretta correlazione tra le tre diverse patologie, ma sconfiggere l’una può aiutarci a sconfiggere le altre. Vediamo come.

La sindrome del colon irritabile è piuttosto fastidiosa. È accompagnata da pancia gonfia e irregolarità intestinale, con episodi non troppo sporadici di stipsi e diarrea. Non esiste una diretta correlazione tra la sindrome del colon irritabile, e quindi al presenza di pancia gonfia e i valori di colesterolo alto, ma una cosa è certa: eliminare il colesterolo alto con una opportuna dieta, ci aiuterà anche a eliminare i problemi connessi al colon irritabile. Questo perché per eliminare il colesterolo alto si deve tenere un regime alimentare molto simile a quello dedito all’eliminazione della pancia gonfia: molte fibre, poco zucchero, niente grassi composti, meglio anzi niente grassi in assoluto, e tanta, ma tanta acqua, da bere durante tutto l’arco della giornata, meglio se lontano dai pasti.

Insomma, esistono delle linee guida della dieta che possono aiutarci a sia a combattere il colesterolo alto che la pancia gonfia. Le fibre, ad esempio. Mangiare tanta frutta e verdura ricca in fibre, permette di regolarizzare l’intestino e di conseguenza combattere la pancia gonfia e la sindrome del colon irritabile. Fate attenzione però. I primi giorni in cui aumenterete le fibre nella dieta, la pancia tenderà a gonfiare ancora più del solito. È questione di abitudine. Il colon irritabile ha difficoltà a espellere le fibre velocemente queste si depositeranno sulle pareti intestinali gonfiando ulteriormente la pancia. Ma questo piccolo problema vi durerà solo qualche giorno. Passati i primi tempi, infatti, starete meglio e potrete notare i primi benefici. La regolarizzazione dell’intestino, avrà dei benefici anche sul vostro umore. Starete meglio, vi sentirete meno stressati e affronterete meglio la giornata.

Dunque è possibile ridurre con la sola alimentazione sia la sindrome del colon irritabile, che la fastidiosa presenza della pancia gonfia e il colesterolo alto? La risposta potrebbe essere sì. Ma solo dopo aver parlato con il vostro medico, che vi saprà definire i termini giusti per la cura, scoprirà con esami specifici le cause del vostro disagio e vi consiglierà sul da farsi. Mai fare da soli. La dieta deve essere prescritta da un medico competente che terrà conto di tutti i vostri problemi. Ad esempio, se la patologia del colon irritabile vi porta anche a problemi legati alla presenza di diverticoli, alcuni tipi di verdura è bene che gli escludiate.

Questo significa che una alimentazione sana potrebbe non essere sufficiente per guarire da tutte e tre le patologie. dipende da cosa sono scatenate.