Multiplicity

Blog di informazione libera

Tag: mamme

Primo trimestre di gravidanza

gravidanza

Il primo trimestre di gravidanza come dice il nome comprende i primi tre mesi di gestazione. Questi sono i mesi più importanti per poter proseguire senza problemi. Molte volte le mamme in questo periodo ancora non sanno di essere incinte e anche se da fuori non si nota nulla, il corpo si sta preparando ad un grande cambiamento.

Subito dopo la fecondazione dell’ovulo nel sangue cominciano ad aumentare una moltitudine di ormoni come il progesterone e gli estrogeni. Seguire la gravidanza settimana per settimana è un idea geniale. Solo dopo che il ciclo non sarà comparso si cominceranno ad avvertire i primi segni come aumento del seno, nausea, cambiamenti nel gusto e nell’olfatto. Ogni gravidanza è una cosa a se e molte volte accade che la neo mamma non presenta nessun sintomo, oppure stia così male da non potersi muovere. Andando avanti nel tempo l’utero comincia ad aumentare di volume, la vagina e la vulva appaiono soffici. Verso la decima settimana la donna comincerà a prendere peso, il volume del sangue aumenta così cuore e polmoni devono lavorare di più. Vista la pressione sulla vescica si comincia ad avvertire un peso che porterà ad un aumento dello stimolo nell’urinare e le nausea mattutine cominceranno ad assalirvi. Queste scompariranno o si attenueranno verso la fine del quarto mese di gestazione.

È molto probabile che compaiono dolori simili a quelli delle mestruazioni, si ha molto più sonno del solito e se la nausea lo consente l’appetito aumenta. Possono presentarsi perdite di sangue che non sono sintomo di aborto spontaneo, ma in tutti i casi è sempre meglio consultare un ginecologo quando le cose non sembrano apposto. Bisogna evitare alcol, fumo, smog e gli ambienti in cui c’è molto fumo passivo.

La nicotina infatti invecchia la placenta e provoca un basso peso del bambino alla nascita. Per tutta la gravidanza, in particolare nei primi tre mesi quando si forma il feto, verrà consigliato di assume acido folico, in modo da evitare malformazioni come la spina bifida nel feto.

Augmentin: quali malattie combattere

gravidanza

Anche le donne in gravidanza, così come le restanti donne hanno il rischio di ammalarsi tramite infezioni batteriche e virali. L’unica differenza è per le infezioni batteriche alle vie urinarie le quali, per via della gravidanza, si presentano molto più spesso del normale.

Il corpo durante il periodo di gestazione porta ad un immunodepressione focalizzata a non riconoscere il feto come agente patogeno ed estraneo, ma questo non comporta una maggiore predisposizione alle infezioni. L’infezione può arrivare al feto attraverso la placenta o infettare il bambino nel canale vaginale durante il parto, con conseguenze molto gravi come l’aborto spontaneo oppure infezioni neonatali. I primi tre mesi della gestazione sono i più vulnerabili perché il corpo della madre è concentrato sul bambino. Per questo motivo è importante, se non strettamente necessario, evitare di assumere qualsiasi farmaco se non davvero importante. Se proprio, invece, non ne potete fare a meno, ecco qualche consiglio su come sia possibile assumere l’augmentin in gravidanza e cosa comporta.

Le infezioni di origine batterica più conosciute in gravidanza sono date da quattro tipo di batteri: Listeria Monocytogenes, Streptococcus Aggalactiae, Chlamydua Trachomatis e Treoponema Pallidum. La Listeria è un batterio presente nel terreno, può essere introdotto tramite l’ingestione di alcuni alimenti come verdure crude, latte e derivati non trattati termicamente, pollame e carni. Questo batterio provoca la listeriosi, malattia che presenta sintomi di tipo influenzale, causando l’aborto spontaneo. Se il bambino contrae il batterio durante il parto il nascituro presenterà la meningite.

Lo Streptococcus è un batterio normalmente presente nel canale vaginale e nell’intestino ed è del tutto innocuo. Il problema si pone durante il parto dove, il bambino passando per il canale vaginale, può essere contaminato e presentare in seguito meningite o polmonite. La Chlamydia è una batterio trasmesso sessualmente, durante la gravidanza se contratta causa parto prematuro e congiuntivite o polmonite nel bambino. Il Treponema o meglio conosciuto come batterio che causa la sifilide provoca: morte del feto nell’utero, morte alla nascita e i bambini che riescono a sopravvivere al parto riscontrano alterazione negli organi.

© 2018 Multiplicity

Theme by Anders NorenUp ↑