oro

Se state pensando di vendere il vostro oro, le impolverate collanine del battesimo o gli orecchini della comunione, per ricavarne del denaro o semplicemente per reimpiegarlo in nuovi gioielli più attuali, questo articolo vi fornirà preziosi suggerimenti.

Per prima cosa è importante controllare la quotazione dell’oro, consultando siti dedicati che aggiornano costantemente i valori del mercato. Essere informati è il primo passo per una sicura compravendita di oro.

Anche il peso è molto importante, è fondamentale infatti che il gioielliere pesi i vostri preziosi davanti a voi e non in laboratorio. In questo modo vi assicurerete del peso effettivo del vostro oro. Se siete in possesso i un bilancino di precisione potete effettuare voi questa operazione prima di recarvi in un Compro oro, così da avere già una idea sul possibile ricavo che avreste dalla vendita.

Non solo nelle grandi città come Roma trovate negozi specializzati nella compravendita di oro, l’importante è rivolgersi sempre ad una attività professionale.

Utile è anche sapere che nel Testo unico delle leggi di pubblica sicurezza, in vigore in Italia, sono presenti anche le normative che regolano il settore del compro oro. Per il controllo degli illeciti e della provenienza della merce che viene venduta e acquistata in questi negozi ormai presenti in tutte le nostre città.

Ogni evento di compravendita deve essere gestito nel pieno rispetto della legge, compresa la registrazione dei dati sensibili e la segnalazione del prezioso sul registro di pubblica sicurezza. Successivamente il negozio Compro oro non può vendere, modificare o fondere il bene prima di 10 giorni, in quanto potrebbe essere rintracciato ed oggetto di verifica per dubita provenienza.

Per la vendita dei propri preziosi quindi, prima di recarsi in un Compro oro a Roma, Milano o nella vostra stessa città, non dimenticate un documento di riconoscimento valido.